Mercato automobilistico in calo, ecco i motivi

Auto

Alcune recenti indagini sui trend delle immatricolazioni, hanno rivelato un notevole calo nel mercato automobilistico. Si immatricolano meno vetture, con crescite quasi nulle per gran parte dei maggiori marchi, con solo qualche risultato positivo. Vediamo insieme a cosa può essere dovuta questa frenata sulla vendita di vetture.

 

Mercato automobilistico fermo ad un anno fa

Secondo le stime di vendita registrate nei 28 Paesi appartenenti all’ Unione Europea, il numero di vetture registrate nel solo mese di Maggio è di 1.443.708, cioè più o meno equivalente a quanto rilevato lo scorso anno nel medesimo periodo. Una crescita pressoché nulla è qualcosa che preoccupa molto il mercato automobilistico e non solo.

Le scarse vendite si traducono in un calo di circa il 2% delle immatricolazioni, si parla infatti di un totale complessivo da inizio anno di “soli” 6,9 milioni di vetture. Solo pochi brand hanno incrementato, seppur di poco le proprie performance, con PSA in testa grazie a Citroen. FCA è invece fra i più colpiti, con ben l’8,3% di immatricolazioni in meno.

 

Le possibili cause dello stop al mercato automobilistico

Grossa rilevanza nel calo delle immatricolazioni l’ha avuto lo scarso potere d’acquisto da parte dei contribuenti. Anche in nazioni abbastanza stabili economicamente, come la Germania, si sono registrati miglioramenti quasi impercettibili, con addirittura solo un 1% di incremento.

Insomma la crisi, nonostante sia ritenuta da molti superata, fa ancora sentire i propri effetti e le previsioni per il prossimo anno non sono esattamente incoraggianti, sottolineano le agenzie. Non ci resta che sperare in una ripresa economica a livello europeo.

Written by Siro Arcuri

Leave a Reply